Menu Filter

Info Point e Workshop Manifattura Libertà

Si concludono oggi i lavori del Workshop di autocostruzione che Comodo, sulla base del rapporto di collaborazione con il Comune di Bari, Assessorato allo Sviluppo Economico e in collaborazione con la società Multiservizi, ha realizzato negli spazi del mercato Ex Manifattura nel quartiere Libertà di Bari.

Grazie all’opera intensa di un gruppo di lavoro che ha presidiato gli spazi di lavoro nell’area del mercato si sono realizzate strutture espositive, banchi di esposizione, aree di seduta, elementi segnaletici e un Info Point, per la cui costruzione sono stati re-impiegati materiali di uso comune nell’attività commerciale di tutti i giorni, come le cassette di plastica colorata per frutta e verdura, legno di recupero e piante aromatiche. Marco Tortoioli Ricci, insieme al designer Vittorio Palumbo che ha coordinato i lavori del Workshop, ai designer Marika Mastrandrea e Michele Bozzi per grafica e comunicazione, hanno animato un laboratorio a cielo aperto che ha spontaneamente coinvolto gruppi sempre più ampi di partecipanti in una composizione multiculturale e multietnica.

Più delle strutture fisiche ciò che si è riaperto al Mercato è lo spazio del possibile e la ‘visione’ di una diversa economia locale che gli stessi partecipanti al Workshop, insieme alla cittadinanza che spontaneamente si è avvicinata a questo gruppo di giovani designer, hanno potuto intravedere grazie alle attività che in questi spazi si sono svolti. Il Workshop è stato, una volta di più, l’esempio di come una modalità di riattivazione che parta genuinamente dal basso, insieme a grande competenza e capacità progettuale e di coinvolgimento, siano strumenti che più di altri (spesso inutilmente costosi) possano riscoprire i tanti talenti che si nascondono nei nostri quartieri. La voglia di fare delle persone c’è, come abbiamo potuto vedere con i nostri occhi, anche tra coloro che spesso consideriamo facilmente ‘indesiderabili’, c’è la voglia di mettersi in gioco se solo si offre alle persone una idea a cui aggrapparsi in grado di mutare la mancanza di prospettiva. I DUC che il Comune di Bari sta mettendo in campo grazie a queste prime azioni di riattivazione, possono essere un primo concreto strumento, anche finanziario, per consentire che le energie che qui hanno cominciato a manifestarsi possano tramutarsi in nuove imprese, associazioni, nuovo commercio, insomma nuova vita per le aree abbandonate della città.

There are no responses so far.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *