Menu Filter

d_Bari decolla

d_Bari decolla

È una bella notizia quella che leggiamo nel comunicato della Regione a firma dell’Assessore Loredana Capone. Lo è per vari motivi.
Da un lato le parole che leggiamo nel suo comunicato danno decisa risonanza  a quanto il mio assessorato ha svolto in questi mesi, un tempo in cui abbiamo portato avanti il progetto di mappatura e di comunicazione D_Bari a supporto dei DUC secondo metodologie nuove e non praticate fino a questo momento.
Dall’altro le stesse parole danno concretezza istituzionale a un percorso che non poteva trovare attuazione se non con una azione corale di tutti gli Istituti interessati al rilancio economico della nostra Città.

Voglio quindi dire che da oggi grazie alla decisa presa di posizione della Regione Puglia finalmente i DUC diventano una realtà concreta pronta al decollo.
Bari grazie al lavoro svolto in questi mesi, si fa trovare pronta con un Piano Strategico già redatto e presentato negli spazi della Fiera del Levante lo scorso settembre; linee di intervento già delineate e un Protocollo di Intesa con le Associazioni che arriverà alla firma nelle prossime settimane.
Ma questo progetto di rilancio della città è nuovo. Nuovo nei modi in cui è nato e nuovo nei contenuti.  
Il nostro progetto per i DUC ha un nome, D_Bari, perché i suoi intenti nascono da una metodologia di lavoro che coinvolge la città dal basso, profondamente radicato con le sue molteplici identità; un progetto che applica l’idea già diffusa in Europa di una democrazia e di una progettualità urbana che si sviluppa in modo generativo, sia per la mappatura dei bisogni, sia per decidere insieme le azioni da attivare e le migliori pratiche da mettere a capitale comune.

Per questo motivo vogliamo rivolgere proprio oggi, solo un giorno dopo la notizia arrivata dall’Assessore, la richiesta alla Regione Puglia di sostenere il nostro programma nella sua fase decisiva di animazione territoriale e di aiutarci finanziando l’attivazione dei nostri laboratori territoriali, programmati nei Municipi che compongono la nostra città metropolitana.
Questa rappresenta per noi una fase di lavoro decisiva perché è destinata all’incontro diretto con i territori, i commercianti, i cittadini, per fare si che l’idea nuova che è alla base dei DUC per Bari si traduca anche in un nuovo modo di progettare e realizzare le tante azioni di rinnovamento del commercio cittadino e legare queste azioni a una strategia complessiva che posiziona Bari nello scenario internazionale come ‘Città Aperta’; aperta all’innovazione, alle nuove economie digitali, a una nuova economia della cultura, alla collaborazione tra generazioni, a una nuova mobilità, ecc.

Nelle prossime settimane sarò nei quartieri della città per incontrare i commercianti e parlare direttamente con loro. Sarà un modo per conoscere direttamente i tanti casi virtuosi che la nostra città offre già oggi, ma sarà anche l’occasione per incontrare chi è in crisi e fatica a trovare strade e risorse per cambiare e rinnovarsi. Sarà un lavoro di scambio e informazione, un momento in cui avvierò personalmente il percorso di avvicinamento ai DUC e un lavoro che a bisogno più che mai delle nuove risorse che possono venirci da una Regione che grazie alle parole lette ieri sentiamo come supporto necessario al completamento di quanto abbiamo già iniziato.

Carla Palone

Nel nostro blog, in un momento decisivo, le parole dell’Assessora Carla Palone commentano l’annuncio dell’Assessora Capone della Regione Puglia.

Ne parlano anche:

There are no responses so far.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *